Arredare casa col Feng Shui

post 2 7

Feng Shui è un termine di origine cinese e significa letteralmente vento (Feng) e acqua (Shui). L’obiettivo di questa disciplina è che le persone

entrino in sintonia con l’ambiente e possano vivere in armonia.

Questo modo di arredare casa rispetta delle regole piuttosto semplici da seguire, poiché si basano quasi tutte sullo stesso principio, quello cioè di

far convivere in maniera armonica gli ambienti, come convivono i cinque elementi.

 

I cinque elementi, chiamati anche fasi di trasformazione, sono al centro della teoria del Feng Shui. Fuoco, acqua, terra, metallo e legno derivano direttamente dalla natura e rappresentano un dinamico processo vitale di nascita, lotta e trasformazione. Solo quando i cinque elementi sono in sintonia tra loro un flusso di energia ottimale può essere garantito.

Nel Feng Shui l'ordine è la prima regola. Prima di occuparsi di spostare il divano o lo specchio, è bene mettersi all'opera per liberarsi del superfluo. L'accumulo di oggetti inutilizzati o in disordine, secondo il Feng Shui, impedisce il fluire delle energie positive e può creare delle situazioni di stasi in grado di influire negativamente sul benessere della vita domestica. 

Per l'arredamento della casa il Feng Shui suggerisce la scelta di materiali il più possibile naturali, come legnopietra e metallo.
Sarebbero dunque da evitare i materiali plastici. I pavimenti e i serramenti in legno permettono di ottenere una continuità, almeno dal punto di vista visivo, tra gli ambienti naturali esterni e l'interno della casa.
Il blu e il verde nelle camere da letto favoriscono il relax e il sonno ristoratore, mentre il rosa stimola il romanticismo e la passione. Il giallo, in cucina, stimola l'appetito e dona energia fin dall'inizio della giornata, a partire dal momento della colazione.