Pareti vegetali: ultimo trend del design

post 3 6

 

 

Moss Walls: il bosco dentro casa

Oggi il design si adegua alla sempre più forte esigenza del pubblico di rilassarsi, di vivere slow, almeno le mura domestiche.


Furono  i monaci buddisti zen del Giappone, più di mille anni fa, a divulgare il concetto  che far crescere del muschio nei giardini del tempio

trasmettesse tranquillità.

giardini interni

 Per i monaci avere pareti e pavimentazioni vegetali significava inserire nel tempio un simbolo di armonia e tradizione che facilitasse la

meditazione.

Oggi riscopriamo questo elemento come un piccolo quadro di muschio, un'intera parete, un separè o altro ancora.

 Il tempio è la nostra casa e le pareti vegetali ci  trasferiscono una sensazione di libertà dal disordine e distrazione quotidiana.

Grazie a una parete vegetale, o anche solo un quadro, piccolo o grande che sia, si può portare in casa una piccola oasi, personale da poter usare

per il proprio benessere dopo una dura settimana ma anche in un giorno qualunque.